Precisazioni sulle modalità di trasmissione

Si precisa che nella cartella compressa (ZIP) di dimensione non superiore a 5 MB contenente i documenti amministrativi di cui punto 4.3, opportunamente criptata attraverso la “chiave pubblica”, dovranno essere presenti i documenti di identità nel caso in cui il modello-1 non venga firmato digitalmente. Nel caso di raggruppamento temporaneo da costituirsi, nel modello-1 dovrà essere valorizzato il corrispondente campo e gli operatori dovranno indicare il capogruppo mandatario del raggruppamento.

Solo in seguito della proclamazione del vincitore del concorso, con pubblicazione della graduatoria, dovrà essere dimostrato il possesso dei requisiti speciali di cui al punto 3.3 del bando anche variando la propria forma giuridica di partecipazione dichiarata nel 2°Grado (concorrente singolo o in raggruppamento temporaneo) o modificando il raggruppamento già proposto per la partecipazione al 2°Grado del Concorso con altri soggetti di cui al precedente punto 3.2 che non abbiano già partecipato al 1° Grado del Concorso - nonché l’integrazione del possesso dei requisiti di idoneità tecnica e professionale, nonché economico-finanziari di cui al punto 3.2 e 3.3. Pertanto, la figura del tecnico di restauro non dovrà essere presente al momento dell’iscrizione al concorso.

PUBBLICAZIONE DELLE RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI

Si comunica che sono state pubblicate tutte le risposte ai quesiti pervenuti, consultabili nell’apposita sezione del sito e scaricabili nella sezione documenti.

Risposte ai quesiti

Visto il numero elevato di quesiti pervenuti, si comunica che sono state pubblicate solo parte delle risposte alle domande, consultabili nell’apposita sezione del sito, e che nei prossimi giorni verranno pubblicate le rimanenti.

Sopralluogo

Si comunica che per il sopralluogo del 9 settembre non è necessario iscriversi o comunicare i nominativi dei partecipanti. Sarà sufficiente presentarsi sul luogo oggetto di Concorso, all’ingresso dell’ISILTP (Istituzione Scolastica di Istruzione Liceale Tecnica e Professionale) in Via Frère Gilles n.33, 11029 Verrès (AO) alle ore 15.00. La visione del fabbricato e delle aree di pertinenza è libera. Considerate le attuali condizioni di inutilizzo del sito, si ricorda ai partecipanti di dotarsi di idonee calzature e casco protettivo.

Pubblicazione chiave pubblica di crittazione

Si comunica che nella sezione documenti è disponibile la chiave pubblica di crittazione per la documentazione amministrativa. In allegato alla presente comunicazione si pubblica il berbale della seduta di generazione delle chiavi svoltasi in giornata odierna

 

Chiave pubblica di crittazione

Seduta di generazione delle chiavi

La seduta di generazione delle chiavi informatiche si terrà venerdì 04/09 alle ore 10.00 presso la Sala Appalti della Regione Valle d'Aosta in via Promis 2/A ad Aosta.

Recupero dell'edificio Dépendance, nell'area ex-cotonificio Brambilla, in convitto annesso al polo scolastico unico d'istruzione secondaria di secondo grado, nel comune di Verrès, provincia di Aosta.

Il Convitto oggetto del Concorso di progettazione rappresenta il completamento del nuovo polo di istruzione regionale. L’intenzione è quella di dotare la bassa e media Valle di una struttura destinata anche i ragazzi delle vallate laterali dando risposta agli studenti pendolari costretti a lunghi viaggi che potranno scegliere di frequentare il proprio corso di studi a Verrès.

Il nuovo convitto sarà ospitato nel fabbricato denominato “Dépendance ex-cotonificio Brambilla” in via Frère Gilles del Comune di Verrès L’obiettivo guida pone al centro delle l’importanza della figura dello studente e la qualità dell’esperienza formativa.

Rendere più semplice, accessibile e attraente l’istruzione liceale, tecnica e professionale in Valle d’Aosta significa fare i conti con una realtà geografica e infrastrutturale che rende difficili e stancanti gli spostamenti quotidiani degli studenti.
Il convitto non deve essere inteso come dormitorio, ma come luogo di esperienza e crescita personale degli studenti, di dialogo e sviluppo della coscienza sociale e civile ma come un luogo privilegiato d’incontro, inclusivo, dove possano attivarsi sinergie positive tra studenti motivati e brillanti e allievi bisognosi di sostegno e aiuto.

Un ruolo molto importante è assegnato alle attività dopo-scuola ed extrascolastiche che ospiterà il Convitto favorendo inoltre l’apertura del Polo scolastico anche attraverso, ad esempio, lo svolgimento, nel corso dell'anno, di attività rivolte alla collettività e la promozione, nel periodo estivo, di progetti di scambi di studio con studenti stranieri.