Pubblicazione risposte ai quesiti e aggiornamento documenti

Si comunica che nella sezione "Quesiti" sono state pubblicate le risposte ai quesiti di primo grado, mentre nella sezione "Documenti" è stato aggiunta la Determinazione dei corrispettivi - che definisce in dettaglio i servizi previsti per le opere contemplate dal Bando - e aggiornato alla data odierna il modulo relativo alla nomina del capogruppo.

Commissione Giudicatrice Concorso

Di seguito si pubblica la composizione della Commissione Giudicatrice come da Art. 4.5 del Bando

MEMBRI TITOLARI:

  • rappresentante della Stazione Appaltante arch. Carlo Erranti
  • rappresentante designato dall'Ordine degli Architetti P.P.C. di Belluno con la Fondazione Architettura Belluno Dolomiti: arch. Fabiola De Battista
  • rappresentante designato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Belluno: ing. Veruska Bortoluzzi
  • esperto dell’oggetto di Concorso individuato dai soggetti altrimenti coinvolti nel Concorso (Comune e Ordine/Fondazione): ing. Pietro Sommavilla
  • esperto dell’oggetto di Concorso individuato dai soggetti altrimenti coinvolti nel Concorso (Comune e Ordine/Fondazione) con funzioni di Presidente: arch. Simone Gobbo

MEMBRI SUPPLENTI:

  • rappresentante della Stazione Appaltante: ing. Alessandra Venturelli
  • rappresentante designato dall'Ordine degli Architetti P.P.C. di Belluno con la Fondazione Architettura Belluno Dolomiti: arch. Giuseppe Peruz
  • rappresentante designato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Belluno: ing. Giampaolo Giacomini
  • esperto dell’oggetto di Concorso individuato dai soggetti altrimenti coinvolti nel Concorso (Comune e Ordine/Fondazione): ing. Sandro De Menech
  • esperto dell’oggetto di Concorso individuato dai soggetti altrimenti coinvolti nel Concorso (Comune e Ordine/Fondazione) con funzioni di Presidente: arch. Alberto Mottola

Chiave pubblica di crittazione

Si comunica che la chiave pubblica per la crittazione della documentazione amministrativa è disponibile nella sezione "Documenti"

Aggiornamento documentazione di concorso

Si comunica che, nella sezione documenti, sono stati aggiornati i seguenti file:

  • Allegato C Nomina del capogruppo
  • Fac simili secondo grado

 

Seduta pubblica di generazione chiavi informatiche

Si comunica che venerdì 20 dicembre alle ore 9.30, presso il Comune di Belluno Uffici Tecnici in Piazza Castello 14 (Belluno) si terrà la seduta di generazione delle chiavi informatiche

Realizzazione del nuovo ponte sul Piave e viabilità d'accesso

Il concorso di progettazione riguarda la realizzazione di un nuovo collegamento viabile tra destra e sinistra Piave in località Lambioi, in sostituzione del collegamento provvisorio (ponte Bailey e relativa viabilità di accesso) attualmente esistente, realizzato nel 2007 per fronteggiare una temporanea situazione di emergenza viabilistica locale, che si è rivelato nel lungo periodo di esercizio una soluzione funzionale ed efficace sia per la mobilità intercomunale che di area vasta.

La realizzazione della infrastruttura stabile dovrà essere accompagnata dalla riorganizzazione funzionale complessiva della relativa viabilità di accesso, comprese le due rotatorie a monte e a valle che connettono il ponte alla viabilità principale. Nella progettazione dovrà essere sviluppato anche il tema della mobilità ciclo-pedonale sul ponte e viabilità correlata, nonché quello dell'adeguato raccordo con i percorsi ciclo-pedonali esistenti ed in progetto nell'area.

Costituisce inoltre specifico oggetto del concorso la definizione dell’assetto finale (quote e sistemazioni del terreno) dell’area attualmente occupata dalle opere provvisorie (pile in alveo, spalle del ponte, viabilità di collegamento e relativi rilevati) a seguito della loro rimozione (anche se le operazioni di rimozione delle stesse saranno oggetto di un iter progettuale e realizzativo autonomo, la cui spesa è stata sommariamente stimata ed inserita tra le somme a disposizione nel quadro economico del progetto complessivo di riferimento per il concorso).

In considerazione del particolare pregio ambientale e paesaggistico dell'ambito di intervento, le proposte progettuali dovranno prefigurare una infrastruttura che: - sia dotata di un intrinseco pregio architettonico che contribuisca alla valorizzazione dell'area come "anticamera" e "biglietto da visita" della città; - garantisca per forma, materiali e tecnologie un rispetto sostanziale delle qualità ambientali e paesaggistiche dell'area, - sappia dialogare senza prevaricazioni ed instaurando un rapporto visuale armonioso con gli elementi già presenti nel sito, con particolare riferimento a quelli di rilevanza storica e simbolica ed urbanistica/architettonica (Ponte della Vittoria in primis, Borgo Piave, la quinta del centro storico della città che si staglia in alto sullo sfondo); per innovatività e qualità architettonica possa divenire una nuova immagine simbolica della città. Infine, le proposte ideative, nel progettare l'iter realizzativo dell’opera, dovranno tener conto del fatto che il processo di realizzazione della infrastruttura definitiva non dovrà pregiudicare l’accessibilità, l’utilizzo e la manutenzione delle opere, degli impianti e strutture provvisorie esistenti, da mantenere in esercizio fino alla fruibilità del ponte definitivo.

Pubblicazione bando e documentazione

Si comunica che la pubblicazione del bando e di tutta la documentazione inerente il concorso avverrà nella giornata di venerdì 13 dicembre p.v.